Il giro del lago di Garda

Sono quasi 200 i chilometri necessari per completare il giro del lago di Garda. Un itinerario emozionante, i cui panorami variano dagli scorci lacustri tipici dei borghi adagiati lungo le rive del lago, fino alle vette alpine che lo circondano.
Per completare il giro del lago di Garda si può percorrerne la circonferenza sia in senso orario che in senso antiorario. Partendo da Arco, è l’opzione più spettacolare. Dall’albergo si prende infatti in direzione di Riva del Garda, circondati dalle bellezze dell’Alta Gardesana e dai monumenti della zona come la suggestiva Chiesetta dell’Inviolata, proprio a Riva del Garda, un significativo esempio di barocco geometrico.
Una volta passato il paese prendiamo in direzione di Limone sul Garda, costeggiando il lago sulla sponda occidentale. Qui percorriamo la panoramica Strada Gardesana occidentale, che ci porta fin dentro il territorio del parco dell’Alto Garda bresciano.
Una volta lasciato il parco possiamo decidere di dirigerci verso gli abitati di Limone, Tremosine, Gardola, Gardone Riviera, Salò. Da qui possiamo poi toccare Desenzano del Garda, splendida località portuale e turistica, nonché il più popolato dei tanti comuni del bacino del lago. Degni di nota il Castello e le palazzine veneziane che circondano il Porto Vecchio.
Adesso ci lasciamo Desenzano alle spalle per dirigerci alla volta di Peschiera e da qui cominciamo a risalire lungo la riva orientale del lago. Qui passiamo attraverso Sirmione, Lazise, Bardolino, Torri del Benaco, Brenzone, Malcesine e Torbole, all’ombra della mole imponente del Monte Baldo, sulla cui vetta si può arrivare grazie alla funivia che parte dal paese di Malcesine.
A questo punto siamo già sulla via del ritorno. Pochi chilometri ancora e incontriamo il bivio per Arco, che ci riporta in albergo.

 

Tel
Map